Parte da Napoli ed è rivolta a tutti gli architetti degli Ordini professionali d’Italia, la campagna di sensibilizzazione PEC/ATTORI che il gruppo di architetti L5P sta portando avanti con una estesa petizione per l’introduzione del VOTO ELETTRONICO per le future elezioni dei rispettivi Consigli Direttivi. L’obiettivo è promuovere tutte le azioni che possano portare alla modifica del regolamento di voto per utilizzare un sistema di votazione on line (E-VOTING) garantendo in tempi rapidissimi la massima partecipazione democratica e consultazione degli iscritti per sondare ed approvare decisioni in brevissimo tempo. Un semplice e snello sistema decisionale, decisamente molto più democratico ed efficiente dell’attuale. Inoltre, l’informatizzazione di tutte le procedure e le attività dell’Ordine, consentirebbe di riportare anche in streaming video le sedute del Consiglio. Generalmente, durante le elezioni, solo una piccola percentuale (30-35%) degli iscritti va a votare, per cui chi viene eletto lo è con una percentuale abbastanza bassa degli aventi diritto. Il voto elettronico favorirebbe la partecipazione di un numero maggiore di iscritti e garantendo comunque l’apertura di un seggio fisico, non si escluderebbe la possibilità di voto in modo tradizionale.
Il voto elettronico non sostituisce un unico seggio fisico che comunque viene aperto per dare la possibilità a chi vuole votare nel modo tradizionale ma consente a chiunque di votare senza muoversi da casa ampliando di molto la platea dei votanti. Il che significa arrivare ad una legittimazione ampissima degli eletti attraverso una partecipazione certamente più consistente degli iscritti. Inoltre, la modalità di consultazione apre ad un nuovo modo di confrontarsi; su alcune questioni determinanti per la categoria si potrebbero lanciare veri e propri referendum… Sondaggi di opinione… Così come le modalità di collegamento via Skype potrebbe favorire la creazione di commissioni tematiche a costo zero! Così si cambiano le cose. Senza spostamento. Con risparmi di tempo, riservando gli incontri de-visu a momenti cruciali.
Il voto elettronico farebbe così piazza pulita di tanti clientelismi… Il voto elettronico sarebbe una vittoria della DEMOCRAZIA. Chi è contrario al voto elettronico è conto la partecipazione di tutti al governo dell’Ordine e chi dice che non si può fare, lo teme! O voto elettronico o morte della DEMOCRAZIA, perché vinceranno i partiti politici, le parrocchie, le lobbies, le sette e gruppi di potere… L’unico voto sostenibile è il voto elettronico: risparmieremo quintali di carta, moltissima CO2, soldi (nostri), fegati (tanti). Chi è contrario al Voto Elettronico? Caccia alla risposta…

Sei favorevole al voto elettronico per l'elezione del Consiglio dell'Ordine? https://www.castavote.it/votopic/view/1836/Sei-favorevole-al-voto-elettronico-per-lelezione-del-Consiglio-dellOrdine

©2018 GCG