La festa del popolo napoletano
per la vittoria contro francesi e giacobini

stemma.gif (24143 byte)

Nel 1799 il Regno di Napoli fu invaso dai Francesi con l'aiuto di pochi traditori locali giacobini: i Napoletani ed i Meridionali si difesero eroicamente ma 60mila di essi furono massaccati. Nel giugno 1799 il card. Ruffo, con un esercito di volontari, riuscì a riconquistare il regno con una marcia trionfale dalle Calabrie, attaverso la Basilicata e le Puglie, a Napoli abbattendo la Repubblica Partenopea, stato fantoccio creato dalla Francia.
Oggi, dopo 200 anni, pochi politici e pochi intellettuali, lontani dal popolo e contro il popolo come nel 1799, con i soldi pubblici stanno cancellando dalle celebrazioni il grande eroismo
del popolo meridionale e la sua grande vittoria contro invasori e traditori del giugno 1799.

RICOSTRUIAMO LA NOSTRA MEMORIA STORICA!
RITROVIAMO IL NOSTRO ORGOGLIO!

Movimento Neoborbonico


Il bicentenario della vittoria dei Borboni

Lo storico idealista Gennaro De Crescenzo, Presidente del Movimento Neoborbonico, con i suoi fidati collaboratori nei giorni 4, 5 e 6 giugno ha rievocato con una serie di manifestazioni, la vittoria dei Borboni sui Giacobini.
Il clou di quste manifestazioni si è avuto sabato 5 giugno con un riuscitissimo ed applaudito corteo storico con a capo un figurante a cavallo che impersonava il card. Ruffo con  numeroso seguito in costume d'epoca partito da piazza del Carmine e diretto in piazza S. Domenico Maggiore, attraversando le strade del Centro Antico, tra scroscianti applausi di gente entusiasta di tale avvenimento patriottico, unendosi infine alle grida di VIVA 'O RRe.
Il percorso del corteo è durato circa tre ore con soste recitative che raccontavano le gesta vittoriose del giugno 1799.
L'epilogo della festa si è avuto in piazza S. Domenico Maggiore con una grande deliziosa torta con rappresentato lo stemma cremoso e colorato dei Borboni, abbinato ad un gustoso e raffinato brindisi di vino spumante DOC, il tutto offerto dalla rinomata ed antica pasticceria Scaturchio.
Tra il pubblico di simpatizzanti e curiosi si sono notate anche alcune personalità del mondo della cultura partenopea. Tra i politici era presente il consigliere provinciale di Napoli Enrico Flauto.

09.06.1999 - Bruno Carrano

borbone1.jpg (84546 byte) borbone5.jpg (73426 byte) borbone6.jpg (60006 byte) borbone2.jpg (67871 byte) borbone4.jpg (58327 byte) borbone3.jpg (42469 byte)

Copyright (c) 1999 [Interviù]. Tutti i diritti riservati.