ROBERTO DE SIMONE dirige a Napoli "NATALE NAPOLETANO"

Natale Napoletano è il titolo di un concerto tenutosi il 27 dicembre '97 nella sala Scarlatti del Conservatorio S. Pietro a Maiella, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura della Regione Campania, Conservatorio S. Pietro a Maiella e dall'Associazione musicale "La Nuova Polifonia".

Un entusiasta e numeroso pubblico ha applaudito gli interventi dell'Orchestra e Coro de "La Nuova Polifonia", del Coro e Orchestra del Conservatorio S. Pietro a Maiella e dell'Associazione Nuova Compagnia di Canto Popolare.

La serata è stata una felice parentesi natalizia che il pubblico napoletano meritava per l'accattivante simpatia che nutre per il "suo" Conservatorio e con l'artefice del suo risveglio nella persona dell'attuale direttore: M° Roberto De Simone.

I componenti del Concerto "Natale Napoletano" sono stati già apprezzati recentemente con questo spettacolo anche in Germania.

Il pubblico, presente perfino nel chiostro del conservatorio ha applaudito tutti gli interventi musicali ed infine ha indirizzato ovazioni da stadio ai componenti dell'Associazione Nuova Compagnia di Canto Popolare.

Tra il pubblico erano presenti personalità del mondo artistico, culturale e politico; tra questi l'Assessore alla Cultura della Regione Campania On. G. Scalera, il quale merita essere menzionato per la sensibilità dimostrata con il suo Assessorato per la buona riuscita di detta manifestazione musicale.

29.12.1997 - Bruno Carrano


Con la direzione del M° Roberto De Simone il Conservatorio di musica "San Pietro a Majella" di Napoli in due anni ha recuperato una parte notevole dell'antico prestigio d'istituto di alta cultura musicale, che spazia dalla didattica a quella conseguenziale della produzione musicale.

Il M° Roberto De Simone, avvalendosi dell'appassionata collaborazione di docenti preposti alla didattica orchestrale e corale, ha ricostruito l'orchestra e il coro con i migliori allievi del Conservatorio (diplomati e diplomandi) suscitando fra i giovani un grande entusiasmo partecipativo.

Quindi, mediante il rinnovato complesso musicale, essi si sono già cimentati in un repertorio che spazia dalla musica del '700 napoletano alla musica contemporanea. In tale attività si è gradualmente acquisita una notevole esperienza tecnica e stilistica del cui livello la stampa nazionale ha reso notizia.

M° ROBERTO DE SIMONE
Direttore del Conservatorio di Musica
San Pietro a Majella di Napoli

PROGRAMMA

CANTATA DEI PASTORI
E. Barbella - SONATA IN PASTORALE
R. De Simone - CANZONE DI RAZZULLO
R. De Simone - ROSA D'ARGENTO E ROSA D'AMORE
Anonimo - GUARRACINO
R. De Simone - CANZONE DEL PESCATORE
R. De Simone - LA SCIORTA CA 'NGRATA
Anonimo - QUANNO NASCETTE NINNO
(Orchestrazioni di Alessandro De Simone)

ASSOCIAZIONE NUOVA COMPAGNIA DI CANTO POPOLARE


CARMINE GIORDANO
Mottetto Pastorale "Quem vidistis Pastores" (1737)
per soli, coro, archi e organo
revisione di ROBERTO DE SIMONE
Soprano BERNADETTE SIANO
Contralto M.ANTONIETTA RADICA
Tenore STEFANO DI FRAIA
Basso FILIPPO MORACE
Organo ALESSANDRO DE SIMONE

Orchestra e Coro del Conservatorio di Musica
"S.Pietro a Majella"
Orchestra e Coro
'La Nuova Polifonia'
Maestro concertatore e Direttore
RENATO PIEMONTESE
Maestro del Coro
e Direttore della Nuova Polifonia
ELSA EVANGELISTA


Orchestra e Coro "La Nuova Polifonia"

L'Orchestra e Coro La Nuova Polifonia sono stati fondati a Napoli nel 1992 da Elsa Evangelista (che ne è anche il Direttore stabile) e da Carmine Pagliuca.

Costituita da giovani concertisti selezionati nei Conservatori della Campania la formazione corale si compone di quaranta elementi e quella orchestrale di venti archi, con l'aggiunta, ove il programma lo richieda, degli altri strumenti. "La Nuova Polifonia" si è orientata, fin dall'inizio, verso un repertorio inedito di rara esecuzione, privilegiando le composizioni dei grandi musicisti del '700 Napoletano e ponendo attenzione alla produzione musicale contemporanea.
Dal 1994 il complesso ha assunto ruolo stabile del "Santa Chiara Festival".

Il primo concerto del gruppo avviene nel marzo del 1992 al Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli; da allora "La Nuova Polifonia" partecipa ad importanti manifestazioni musicali tra cui: "Ravello '94", "Ville Vesuviane Festival", "Celebrazioni per il 2500 anniversario della morte del Solimena"; e concerti in collaborazione con il "Teatro San Carlo" e con il Conservatorio di Musica "San Pietro a Majella", attualmente è impegnata in manifestazioni celebrative del bicentenario della nascita di Donizetti.

Tra le esecuzioni più apprezzate: "La Messa" in re minore per soli, coro e orchestra e il Duetto "Juravit" per due tenori e orchestra di Saverio Mercadante, eseguite in occasione del bicentenario della nascita del musicista. Recentemente, su invito del Maestro Roberto De Simone, "La Nuova Polifonia"; ha riproposto, in prima esecuzione moderna, il "Tantum Ergo" per tenore e orchestra del compositore bergamasco. E' del 1995 l'incisione, per la Florentia Musicae, del "Miserere" n. 2 in do minore per soli, coro e orchestra di Giovan Battista Pergolesi. Numerose le trasmissioni radiofoniche e le riprese televisive,
tra cui quella per RAI INTERNATIONAL.

Nel 1997 l'Associazione Musicale ha avuto un riconoscimento da parte della Regione Campania per "attività di rilevante interesse educativo e culturale espletata".

ASSOCIAZIONE NUOVA COMPAGNIA DI CANTO POPOLARE

Giovanni Mauriello
Nunzio Areni - Patrizio Trampetti

con
Susi Sebastiano
Pasquale Costagliola
Mauro Didomenico
Mauro Squillante
Antonello Paliotti
Ottavio Gaudiano

L'Associazione Nuova Compagnia di Canto Popolare, con Giovanni Mauriello, - fondatore del gruppo storico originario insieme a Carlo D'Angiò ed Eugenio Bennato nel 1967, sotto la guida del Maestro Roberto De Simone, e con Patrizio Trampetti e Nunzio Areni, che si unirono al gruppo subito dopo - ha alle spalle una lunga storia segnata dal raggiungimento di una popolarità pressoché assoluta nel nostro paese, trionfi in tutte le parti del mondo, una discografia imponente, un ricco percorso artistico fatto di ricerche fuori e dentro di sé ed anche di incontri e di separazioni.
Una lunga vita artistica, quindi, che, senza conoscere pause, ha fornito ai suoi protagonisti uno spessore espressivo e una consapevolezza di artisti che il pubblico ha continuato ad apprezzare in ogni tappa del loro lungo per corso.

L'Associazione Nuova Compagnia di Canto Popolare si è formata nel 1967 con precisi intenti culturali tendenti alla diffusione degli autentici valori della tradizione del popolo campano. Lo straordinario successo che la compagnia ottiene al Festival di Spoleto nel 1972 e nel 1974 segna il suo lancio internazionale: da allora l'Associazione Nuova Compagnia di Canto Popolare ha ripetutamente partecipato a tutti i maggiori festivals d'Europa e d'oltreoceano, tra cui Edimburgo, Helsinki, Berlino, Theatre des Nations (Caracas 1977 e Amburgo 1979), Festival delle Fiandre, Zurigo, Echternach, Salisburgo, Parigi (Theatre de la Ville), Atene, Israele, Spoleto USA, Sydney, Adelaide, Hong Kong, Singapore.

Ogni anno l'Associazione Nuova Compagnia di Canto Popolare è in tournees in Germania, Francia, Svizzera e Spagna ed ha compiuto lunghe e prestigiose tournees anche in URSS, Belgio, Grecia, USA, Svezia, Inghilterra, Australia e Canada.

L'Associazione è un magnifico esempio della naturale continuità artistica tra musica e teatro e come tale Eduardo De Filippo, che ebbe con il gruppo un rapporto assai particolare, la volle nel suo famoso teatro, il San Ferdinando di Napoli. Questa peculiarità teatrale del patrimonio musicale della NCCP caratterizza fortemente le loro attività concertistiche dal vivo, generando un intenso rapporto tra il pubblico e gli artisti, che è elemento determinante del grande successo riscosso in tutto il mondo.


Copyright (c) 1997 [Interviù]. Tutti i diritti riservati.