UNA "DUE GIORNI" CON LA CHIESA DI NAPOLI
PER I VALORI DELLA GIUSTIZIA E DE
LLA VITA
Napoli 1° Febbraio 1998

Ieri nella basilica dei Santi Apostoli - in occasione della giornata mondiale per la pace - i giovani delle comunità napoletane si sono riuniti per una "veglia della pace", presieduta dal responsabile del Sinodo dei giovani: don Vittorio SOMMELLA.
In piazza del Plebiscito stamattina c'è stato un grande raduno di bambini, giovani ed adulti uniti dallo spirito di festa e con l'intento di testimoniare in tal modo il concetto di comunione.
L'emiciclo del colonnato della piazza è stato vetrina e distributore di opuscoli informativo con circa quaranta stands di associazioni di volontariato, che operano con la chiesa cattolica per diffondere e proteggere i valori della vita, secondo il credo umano e cristiano dell'uomo: figlio di Dio.

Il raduno è stato animato da una festa di giochi e musica, con la guida di esperti operatori che hanno voluto organizzare questo momento di aggregazione anche con l'esibizione della "banda di musica della città di Procida" ed il coinvolgimento corale di tutti i presenti (con intonati canti che inneggiano i valori della vita e della pace).
Questa "XX Giornata per la Vita" è stata promossa a livello nazionale dalla CEI. L'Archidiocesi di Napoli con questa manifestazione ha diffuso il messaggio di "Comunicare Vita" a tutti coloro che ancora sono insensibili al richiamo di questo grande valore umano e sociale.

A conclusione della manifestazione il Cardinale Michele GIORDANO -Arcivescovo di Napoli -, dopo aver visitato gli stands, ha officiato nella chiesa di S. Francesco di Paola una solenne omelia, e tra l'altro ha ribadito i temi che devono accompagnare l'uomo durante il cammino della vita, con leggi che garantiscono innanzitutto la costruzione di uno "Stato Sociale" attraverso il rispetto dei valori della famiglia - tale è se fondata realmente con il matrimonio della coppia- , abolendo quelle leggi che condannano la nascita (l'aborto) e privilegiando l'immoralità con il permissivismo della pornografia e l'esaltazione alla violenza, richiamando inoltre i politici ad una maggiore attenzione nel risolvere il dramma della disoccupazione , della casa, della droga che attanaglia Napoli -ed altri paesi- in questa cosiddetta "Civiltà del benessere".
Insomma il Cardinale GIORDANO , ha evidenziato i mali che affliggono l'uomo d'oggi, e nel contempo ha chiesto la collaborazione dei mass-media per diffondere la verità in difesa della "Cultura della Vita".
Tra i tanti intervenuti a questa manifestazione della "Giornata per la Vita" si sono visti: Mons. Agostino VALLINI e, in rappresentanza del Comune di Napoli Giulia Parente (Assessore ai Tempi della Città).

03. 02.98 - Bruno Carrano


Copyright (c) 1997 [Interviù]. Tutti i diritti riservati.