RITA PAVONE NELLE VESTI DI SCRITTRICE A NAPOLI.
23 gennaio 1998 - Libreria GUIDA a Port'alba

Ieri a Caserta, oggi a Napoli, domani a Salerno per promuovere e presentare presso le librerie GUIDA il suo unico libro scritto dopo trentacinque anni di carriera artistica dal titolo Nel mio "piccolo".

La saletta rossa della libreria GUIDA a Port'Alba ha ospitato una folta platea di fan e non, per ascoltare - nelle insolite vesti di narratrice del suo libro - l'artista RITA PAVONE, la quale racconta la sua autobiografia con aneddoti di vita privata ed artistica.

Il libro (di circa 300 pagine di cui 32 con immagini fotografiche) offre una lettura rilassante, con i suoi scritti che raccontano episodi di vita passata, presente e...futura.
All'incontro hanno partecipato l'attore Leopoldo Mastelloni, il critico musicale Federico Vacalebre, Cinzia Clemente ed il conduttore della manifestazione Ciro Cacciola.

Rita PAVONE si è fatta apprezzare dall'affollato uditorio per il suo sciolto linguaggio, narrando alcuni flash della sua vita di figlia, di moglie (il 15 marzo del corr.anno sarà l'anniversario dei 30 anni di matrimonio con Teddy Reno), di madre e di artista, nonché le sue umile origini di una onesta famiglia operaia.

Durante il corso della "conversazione", il pubblico è intervenuto più volte per acclamare ora l'artista, ora la donna, ed ora la scrittrice. Rita PAVONE si definisce simile ad un bonsai per il suo aspetto fisico (nel piccolo), chiedendosi se anche questi hanno un'anima.

Certamente si può stabilire che dietro l'ombra del "bonsai Rita", c'è il supporto di una grande "quercia" cresciuta nel corso degli anni: questa è l'anima del "ciclone" Rita PAVONE.

25.01.1998 - Bruno Carrano


Copyright (c) 1997 [Interviù]. Tutti i diritti riservati.