"NAPOLI PER MARCELLO MASTROIANNI"
al Circolo della Stampa

Giovedì 22 gennaio '98, Anna Maria Tatò regista del film: " Mi ricordo, sì io mi ricordo " è stata presente alla manifestazione in onore di "MARCELLO", organizzata dal Comitato Napoli per Marcello Mastroianni, l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, La Fondazione Laboratorio Mediterraneo, Il Centro Studi Erich Fromm, L'Associazione Napoletana della Stampa e il Teatro Politeama.

Il film durato circa due ore è stato proiettato nell'ampio salone Scarfoglio che è apparso insufficiente per accogliere il copioso ed imprevisto afflusso di persone.

Prima della proiezione del film, la serata è iniziata con vari interventi di alcuni illustri convenuti e dalla stessa regista, tendenti ad evidenziare non solo le superbe capacità artistiche dell'attore e dell'uomo, ma anche il suo sviscerato amore per Napoli. Marcello infatti, in questo suo autobiografico film durante un'intervista rilasciata ad un giornalista straniero dice: Sogno un mondo abitato dai Napoletani.

Nell'occasione sono state consegnate alcune targhe in ricordo di MASTROIANNI ad Anna Maria Tatò amata compagna dell'artista, a cui sono seguiti attestati di simpatia e stima da parte del pubblico presente.

Il film rappresenta una testimonianza storica rivolta anche a chi in futuro potrà apprezzare le doti artistiche del compianto Marcello Mastroianni.

Alla fine della proiezione di "Mi ricordo, sì io mi ricordo" il pubblico ha applaudito commosso, apprezzando molto il ricordo dell'attore che, per circa quindici minuti del film, dedica una parentesi della sua vita artistica e non, con Napoli e i Napoletani.

L'Assessore Giulia Parente, in rappresentanza del Sindaco Antonio Bassolino, ha concluso alla fine il suo intervento con un'appropriato ed allusivo: Mi ricordo, sì io mi ricordo.

Erano presenti, l'organizzatore e conduttore della manifestazione Mario Scoppa ed i presidenti delle varie associazioni promotrici: Silvana Lautieri Andreucci, Imma Pempiniello, Michele Capasso, la giornalista Giuliana Gargiulo, lo scultore Gennaro Scuro, il Provveditore agli Studi di Napoli prof. Cinà e tanti altri.

24.01.1998 - Bruno Carrano


Copyright (c) 1997 [Interviù]. Tutti i diritti riservati.