Napoli festeggia
Maurizio Valenzi

Martedì 16 novembre 1999, alle ore 11,30 nel Castel Nuovo di Napoli, si sono festeggiati i 90 anni di Maurizio Valenzi, Sindaco di Napoli dal 1975 al 1983, Senatore negli anni 50 e 60 con un robusto curriculum di battaglie politiche sin dalla sua gioventù in Tunisia.

Figlio di italiani di Livorno nacque a Tunisi il 16/11/1909, negli anni 40 si trasferisce a Napoli, e da qui a causa di un errore di trascrizione un disattento impiegato dell’anagrafe gli cambia il cognome d’origine della sua famiglia in Valenzi al posto di Valenzi.

A Napoli Valenzi si impone per la sua attività politica clandestina, e dopo con la caduta del fascismo come parlamentare della Repubblica Italiana.

Alla festa di compleanno sono intervenuti amici e personalità del mondo politico e culturale. Nell’occasione l’insigne novantenne ha ricevuto due benemerite targhe da parte delle Istituzioni rappresentate dal Presidente del Senato On. Mancino e dal Sindaco di Napoli On. Bassolino. Tutti i convenuti hanno esternato al festeggiato inni augurali con il fatidico brindisi ed al taglio della torta.

Questa festa di compleanno è seguita all’altra festa artistica del Valenzi pittore, che nell’occasione del suo novantennale si è svolta nella Cappella Palatina dell’omonimo castello, tre giorni prima - sabato 13 - con l’inaugurazione della mostra intitolata “Maurizio Valenzi i colori di una vita”, alla quale erano presenti il ministro dell’Interno Rosa Russo Jervolino, l’euro deputato Giorgio Napolitano, il sen. Francesco De Martino, il Presidente della Regione Campania Andrea Losco, il Prefetto di Napoli, il Console di Francia, gli artisti Gianni Pisani e Renato Barisani e tantissime personalità del mondo politico-artistico-imprenditoriale-culturale di Napoli e non.

Antonio Bassolino ha fatto gli onori di casa all’amico Maurizio, citando all’affollato uditorio alcuni passaggi della vita artistica e politica del pittore-politico, personaggio dai molteplici interessi e vincente contro gli ostacoli provati duramente sia negli affetti familiari che ideali.

La mostra dei dipinti e disegni, è distribuita nelle sale Carlo V e Sala delle Logge e riportata per l’occasione anche nel catalogo edito dalla Elio de Rosa Editore, ove non sono presenti tutte le opere esposte, ma “appena” 132 tavole di dipinti ad olio, tecnica mista, acquerelli e disegni. Inoltre il catalogo è impreziosito da alcune recensioni di A. Bassolino, A. Lamberti, A. Losco, G. Melandri, L. M. Lombardi Satriani, G. D’Agostino, G. Napolitano, P. Gargano, M. A. Fusco, P. Vivarelli, V. Corbi, F. Bologna, P. Ricci, F. Sardella e da testimonianze del Capo del Governo M. D’Alema, dal Sen. F. De Martino, A. Geremicca, dal critico F. De Santi, dai giornalisti A. Ghirelli e T. Marrone, dal Sen. G. Leone - già Capo dello Stato.

Le opere sono suddivise in sei percorsi, come il pittore Valenzi ha inteso dare cronologicamente ordine alla sua arte, attraverso i fatti storici e di vita vissuta.

Dunque le tante immagini di TUNISIA, CARCERE, FAMIGLIA E AMICI, PERSONAGGI POLITICI; LUOGHI E STORIE, LA RIVOLUZIONE, sono i titoli di una lunga vita di 90 anni di battaglie raccontata attraverso i colori di questa importante - vernissage - visitabile da 13 novembre al 15 dicembre 1999 al Castel Nuovo di Napoli.

Bruno Carrano

valenzi07.jpg (61510 byte)
valenzi10.jpg (80120 byte)

valenzi03.jpg (37669 byte)

valenzi02.jpg (50384 byte)
valenzi01.jpg (72020 byte)

valenzi04.jpg (45839 byte)

valenzi05.jpg (39259 byte)

valenzi06.jpg (47986 byte)

valenzi08.jpg (75682 byte)
valenzi11.jpg (37072 byte)
valenzi12.jpg (40116 byte)
valenzi13.jpg (35954 byte)
valenzi14.jpg (49412 byte)
valenzi15.jpg (44748 byte)
valenzi16.jpg (40841 byte)

Copyright (c) 1999 [Interviù]. Tutti i diritti riservati.