Anna Izzo: "SEDUZIONE"
Galleria Mediterranea Auditorium - Mostra d'Oltremare - 6/31 marzo 1997

Giovedì 6 marzo 1997, si è inaugurata presso l'Auditorium della Mostra d'Oltremare di Napoli, la Personale di Pittura e Scultura dell'artista Anna Izzo.
La mostra si articola in un susseguirsi di "quadri- scultura", ove gli elementi scultorei, non sono giustapposti alla tela, come nel collage, ma sono innestati sul ferro, su una base scultorea, in un contesto unitario.
Se molti scultori dipingono le loro opere, Anna Izzo scolpisce le sue pitture con mezzi propriamente scultorei quali il ferro, il bronzo e la pietra; i confini tra pittura e scultura, così labili, rendono le sue opere di forte impatto tridimensionale.
La seduzione - tema della mostra - rappresenta per l'artista tarantina, non l'arma femminile di conquista, bensì l'atteggiamento positivo verso il mondo, la libertà e la disponibilità di sé, l'uso appropriato delle risorse personali, la qualità e la felicità del vivere in società.
Le mie donne - afferma l'artista - quasi in trappola, di concetti, meccanismi, ruoli, sfondano le tele di ferro e si ripropongono orgogliose in mostra, come in una danza felice per poi comporsi in un'unica scultura in bronzo il gioco dove rappresento una donna ironica, divertita, che non rinuncia alla sua femminilità seducente e che sa quello che vuole.

G.C.G.


Copyright (c) 1997 [Interviù]. Tutti i diritti riservati.